Museo Ebraico di Berlino

Pubblicato il: 08-09-2017

Il Museo Ebraico di Berlino (Judisches Museum in tedesco) è il museo ebraico più grande di tutta l’Europa.

Situato a Berlino, dentro una struttura dall’architettura un pò particolare, si suddivide in più livelli (circa 3 piani, 4 considerando quello sotterraneo).

Judisches Museum Museo Ebraico di Berlino | ArTravel

Judisches Museum Museo Ebraico di Berlino | ArTravel

La storia del museo è un pò particolare, infatti era già presente una struttura presso Oranienburger Straße, chiusa nel 1938 dal regime nazista. Solo dopo molti anni venne presa in considerazione l’idea di aprirne nuovamente uno. La sede definitiva arrivò nel 1999, con inaugurazione ufficiale nel 2001.

Buona parte della struttura attuale fu commissionata all’architetto Daniel Libeskind.

Inizialmente il museo potrebbe sembrarvi confusionario, sopratutto per la cartina che vi viene data all’inizio, che non mostra un vero e proprio percorso dettagliato.

Le tappe del Museo

La prima tappa si trova in un piano sotto-terreno. Dove si vi è una prima intro del museo. Un giardino abbastanza speciale (formato da alte pietre, nominato il Giardino dell’Esilio) e una porta che vi condurrà in un angolo buio e gelido. Dopo inizierete a salire presso gli altri piani del museo. Una volta lì seguite con attenzione le frecce nere sul pavimento, in modo da non perdervi.

Giardino dell'Esilio - Museo Ebraico di Berlino | ArTravel

Giardino dell’Esilio – Museo Ebraico di Berlino | ArTravel

Ritornando a parlare della struttura sviluppata dall’architetto. Vi è un’architettura alquanto bizzarra, a zig-zag. Forma che ricorda un pò un fulmine stilizzato. O per meglio dire, sta a simboleggiare la Stella di David destrutturata e scomposta.

Tutto l’edificio ricorda un luogo esternamente “freddo”, infatti la particolare struttura è ricoperta da zinco con delle piccole e strette finestre.

A parte la dispersione iniziale, tutto il resto del museo è molto ben strutturato, ricco di informazioni e varie tappe storiche della cultura del popolo ebraico.

Il tempo medio di permanenza per visitarlo attentamente, senza correre è di almeno un paio d’ore (2 ore medie).

Come piccolo omaggio finale, fate attenzione mentre girovagate nel museo. Infatti arrivati ad un certo punto della visita c’è uno speciale macchinario che vi donerà una medaglia. Basta inserire una monete da 5 centesimi di euro, e far girare più volte una manovella, fin quanto non iniziate a sentire la manopola pesante ruotando. Una volta completato, i vostri 5 centesimi verranno convertiti in una medaglia. 🙂

Un piccolo souvenir gratuito da parte del Museo Ebraico di Berlino.

Range prezzi: 3-14€ (8€ prezzo standard)
Verificato il: 08-09-2017

Sito Web: URL
ArTravel Nuvole Footer